Lameziaeuropa è una Spa a maggioranza prevalentemente pubblica, con un capitale sociale di 3,5 milioni di euro interamente versato, un patrimonio netto di 4 milioni di euro, una compagine societaria costituita da 26 Soci tutti Soggetti Promotori del Patto Territoriale Lametino ed i cui azionisti di riferimento sono il Comune di Lamezia Terme 28,52%, la Regione Calabria attraverso Fincalabra spa 20%, Invitalia spa attraverso Investire Partecipazioni 20%, la Camera di Commercio di Catanzaro 14,14% e la Provincia di Catanzaro 13,90 detentori del 97% delle azioni. La società Lameziaeuropa Spa è stata costituita nel 1997 per promuovere, attraverso l’attivazione di risorse private e finanziamenti regionali, nazionali e comunitari ed una mirata politica di marketing territoriale, la valorizzazione produttiva delle aree dismesse ex Sir di Lamezia Terme (420 ettari) mediante la localizzazione sull’area di nuove iniziative da parte di PMI locali e calabresi e gruppi imprenditoriali nazionali ed internazionali, nonché il rilancio e lo sviluppo economico e sociale di Lamezia Terme e del suo comprensorio.

Dal 1997 ad oggi la LameziaEuropa Spa ha operato nell’ambito della propria mission istituzionale, del ruolo assegnatogli dai suoi Azionisti e delle direttive indicate nell’Accordo di Programma del 2000. Il rilancio produttivo dell’area industriale di Lamezia Terme è frutto di una azione politica unitaria fra tutti i soggetti protagonisti dello sviluppo locale che ha portato nel 2000 alla sottoscrizione dell’Accordo di Programma a Palazzo Chigi, alla acquisizione delle aree ex Sir da parte della società consortile per azioni Sviluppo Area ex Sir oggi Lameziaeuropa Spa, alla promozione e realizzazione di due Patti Territoriali per complessivi 60 milioni di euro di incentivi pubblici a valere su 60 iniziative imprenditoriali, alla definizione nel 2003 da parte della Regione Calabria dell’Accordo di Programma Quadro Sviluppo Locale finalizzato alla infrastrutturazione dell’area con risorse finanziarie pari a 16,5 milioni di euro in fase di completamento da parte dell’Asi.

Con Legge Regionale n° 42 del 2 agosto 2013 la Lameziaeuropa Spa è diventata una delle 8 società soggetti responsabili di Patti Territoriali formalmente riconosciuta dalla Regione Calabria quale “Agenzia di Sviluppo Locale”. Per la Regione Calabria le Agenzie di Sviluppo Locale avranno lo scopo di promuovere lo sviluppo sociale, economico ed occupazionale, di qualificare le competenze e le risorse umane e di accrescere la competitività e l’attrattività dei territori di riferimento valorizzando i sistemi produttivi locali, in piena sinergia con gli strumenti della programmazione regionale e con gli strumenti della pianificazione territoriale. In qualità di agenzia di sviluppo locale Lameziaeuropa Spa, insieme alle altre società dei Patti Calabresi, potrà svolgere un nuovo ruolo nell’ambito del POR 2014–2020 anche mediante un coinvolgimento diretto dei Patti attraverso i tavoli istituzionali del partenariato in considerazione della consolidata ed apprezzata esperienza per l’attività di animazione dello sviluppo locale svolta, le relazioni instaurate tra i vari soggetti dello sviluppo locale, la capacità di cooperazione e integrazione istituzionale che ha portato alla definizione delle opportunità e delle esigenze di sviluppo dei vari ambiti territoriali interessati attraverso i PISL, i Piani regionali per il Lavoro, i Poli Tecnologici ed i Distretti per la ricerca applicata.

Lameziaeuropa Spa, in qualità di Agenzia di Sviluppo Locale, nell’ambito della propria programmazione e progettazione di area, potrà svolgere le seguenti attività: animazione territoriale, promozione dell’attività d’impresa; stimolo, supporto e creazione di reti d’impresa; marketing territoriale e politiche di attrazione di nuovi investimenti; stimolo e supporto alla internazionalizzazione delle imprese e dei territori; promozione dei prodotti tipici locali e dei loro territori; promozione e supporto alla certificazione delle produzioni locali; promozione e supporto all’impiego delle energie rinnovabili e delle tecnologie ambientali; attività di indagini, studi, ricerche e monitoraggi di carattere socio-economico dei territori di riferimento; supporto alle imprese ed agli enti per l’accesso ai finanziamenti di competenza regionale, nazionale e comunitaria, unitamente alle attività di monitoraggio e rendicontazione; attività di supporto alla programmazione e progettazione territoriale degli enti locali; attività di formazione e qualificazione delle risorse umane e promozione della cultura d’impresa; promozione nei territori di riferimento della diffusione ed applicazione della innovazione tecnologica e della ricerca applicata in collaborazione e partnership con le Università calabresi e Centri di Ricerca operanti in Calabria nell’ambito di progetti finanziati a livello comunitario, nazionale e regionale; promozione presso le pubbliche amministrazioni locali ed il mondo imprenditoriale delle tematiche riguardanti la Responsabilità Sociale d’Impresa in partnership con i soggetti protagonisti dello sviluppo locale Enti Locali, Forze sociali, Associazioni di Categoria.

L’area industriale di Lamezia Terme per la sua estensione, 1050 ettari complessivi interamente pianeggianti, è una delle aree industriali più importanti del Mezzogiorno. La sua posizione geografica sul mar Tirreno al centro della Calabria, l’immediata disponibilità di oltre 1.300.000 mq di lotti industriali per l’insediamento di PMI e Grande Impresa, un prezzo di acquisto estremamente vantaggioso, la concessione delle autorizzazioni edilizie entro 120 giorni, la dotazione infrastrutturale aeroportuale, ferroviaria e stradale già esistente ed in fase di ulteriore potenziamento, l’Aeroporto internazionale di Lamezia Terme, l’autostrada A3 Salerno Reggio Calabria, Stazione ferroviaria e Scalo Merci Lamezia Terme Centrale a 4 chilometri, il porto internazionale di Gioia Tauro a 60 chilometri, fanno assumere a quest’area una valenza strategica ai fini dello sviluppo regionale e nazionale.

Offrire un territorio appetibile, su cui è possibile investire con programmi qualificati, duraturi e compatibili, anche da parte di gruppi imprenditoriali a livello nazionale ed internazionale interessati a delocalizzare le loro attività nel Mezzogiorno ed in Calabria in particolare, per far crescere l’ economia regionale e creare nuove opportunità di lavoro è l’obiettivo su cui, dal 1997, si sta lavorando sul territorio lametino insieme agli Enti Locali, alle Forze Sociali, agli Imprenditori e alle Associazioni di Categoria. Le politiche di sviluppo perseguite negli ultimi tredici anni hanno trasformato l’area industriale di Lamezia Terme da zona marginale (tra gli anni 1980-2000 vi erano soltanto 10 aziende insediate) in area appetibile per la localizzazione di nuove imprese locali o provenienti da altre zone della Calabria e da altre regioni italiane.

Si è realizzata in questi anni di attività una importante rigenerazione produttiva dell’area che, mediante specifici atti di compravendita stipulati dalla Lameziaeuropa Spa nel periodo compreso tra il 4 dicembre 2001 ed il 9 luglio 2015 con PMI richiedenti lotti industriali ricadenti all’interno dell’area ex Sir di Lamezia Terme, ha determinato l’alienazione complessivamente di 983.144 mq. e la possibilità di insediamento per 77 nuove aziende di cui 49 già operative, 8 in fase di realizzazione, 13 in progettazione, 7 completate ma attualmente non operative, con investimenti pari a circa 185 milioni di euro, 770 unità lavorative già occupate e 1260 unità lavorative previste a regime. Di queste 77 nuove iniziative 53 sono promosse da imprese lametine, 12 da imprese provenienti da Catanzaro e da altre province calabresi, 12 da società che operano a livello nazionale. Attualmente su tutta l’area industriale di Lamezia Terme, comprendente l’area ex Sir e l’area a monte della SS 18, operano o stanno per avviare le loro attività produttive 101 aziende con una occupazione di circa 3500 unità. In particolare i settori di attività delle iniziative insediate nell’area sono i seguenti: Manifatturiero, Logistica, Telecomunicazioni e Call Center Nazionali, Servizi per le imprese a livello regionale, Agroalimentare, Servizi Ambientali, Produzione di energia da fonti rinnovabili.

Altre principali attività e progetti in corso

Progetto di rimodulazione fondi Patto Territoriale Lametino per 1,4 milioni di euro che prevede la realizzazione all’interno dell’area industriale di Lamezia Terme del Centro Servizi Polifunzionale per le Imprese dell’area del Patto; Progetto di rimodulazione fondi Patto Territoriale AgroLametino per 1,7 milioni di euro che prevede la realizzazione all’interno dell’area industriale di Lamezia Terme dell’Area Attrezzata Polifunzionale AGRIEXPO’; Costituzione della Rete d’Impresa CLAI Cluster Lamezia Area Industriale a cui hanno aderito 21 imprese insediate nell’area industriale; Avvio del Distretto Matelios beneficiario di 11 milioni di euro di finanziamenti per progetti di ricerca assegnati da Miur e Regione Calabria nel settore della green economy; Progetto POI Energia per la realizzazione di un impianto per la produzione di energia da fonti rinnovabili su cui può esservi la possibilità di un cofinanziamento importante da parte del Ministero dell’Ambiente, a seguito della definizione dello studio di fattibilità con l’avvio di rapporti con il Comune di Lamezia Terme, per la sua concreta realizzazione attraverso la costituzione di una impresa sociale mirata alla sua gestione;  realizzazione dei contenuti del Protocollo d’Intesa del 21.12.2011 attraverso il POR 2014 – 2020; attivazione di finanziamenti diretti della Comunità Europea su Smart Cities, Ecoquartieri, Efficienza Energetica, Sviluppo Turistico; approvazione dell’Accordo di Programma nell’ambito del PSC del Comune di Lamezia Terme avvenuta in data 19 febbraio 2015 con la destinazione turistica di circa 200 ettari a servizio del waterfront; attrazione di nuovi investitori sull’area, sulla base dell’attività di promozione avviata e della positiva partecipazione ad Eire Milano 2014 in cui è stato presentato il nuovo masterplan del progetto Waterfront definito da Lameziaeuropa insieme a Progetto Turismo quale progetto pilota per la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico calabrese e l’attrazione di investimenti nazionali ed internazionali mediante la definizione di un Contratto di Sviluppo nel settore turistico. Nel settembre 2014 Lameziaeuropa ha definito un accordo di commercializzazione e scouting a livello internazionale del progetto Waterfront Lamezia con Colliers International Italia, una fra le principali società internazionali di consulenza immobiliare con 485 uffici distribuiti in 63 Paesi.

 

Statuto

Compagine societaria